A tavola con Re Rotari Gusti barbarici e contaminazioni orientali alle origini della cucina italiana - ViaggiArt
Immagine non disponibile
Altro

A tavola con Re Rotari Gusti barbarici e contaminazioni orientali alle origini della cucina italiana

Immagine non disponibile. Copyright Altrama Italia SRL
sabato 23 settembre 2017
Piazza Campello, 1, Spoleto, (Perugia)

ore 17.30 - Sala Eugenio IV – Convivium pars prima

A tavola con re Rotari. Gusti barbarici e contaminazioni orientali alle origini della cucina italiana

Al centro dell’incontro alcune riflessioni sugli apporti delle culture germaniche e orientali al formarsi di una ‘via italiana’ alla cucina mediterranea nel quadro dei processi di acculturazione dei Longobardi (fase della migrazione e dello stanziamento in Italia).

Intervengono:

Donatella Scortecci, docente di Archeologia Cristiana e Medievale all'Università di Perugia

Paolo Braconi, docente di storia dell’alimentazione all’Università di Perugia - Presidente Archeofood

Marino Marini, Chef, Archeocuoco e docente di Tecniche culinarie e Storia della cucina all'Università dei Sapori - Vicepresidente Archeofood

 

aperitivo

 

ore 19.30 - Museo Nazionale del Ducato 

Visita guidata al museo e alla mostra “Trame Longobarde tra architettura e tessuti”

 

ore 20.30 - Salone Antonini - Convivium pars altera

cena a buffet

A tavola con re Rotari. Gusti barbarici e contaminazioni orientali alle origini della cucina italiana 

Il convegno culminerà nella cena a tema a cura di Archeofood, con i commenti di Donatella Scortecci, Paolo Braconi e Marino Marini.


 

Spoleto

Spoleto

La città si sviluppa sul colle Sant'Elia, un basso promontorio collinare alle falde del Monteluco. Durante l'Età del Ferro Spoleto fu uno dei maggiori centri umbri, in posizione dominante sulla valle. Rimangono numerose sepolture a...

Booking.com