Centro Visita Cupone - Orto Botanico Accessibile - ViaggiArt
Punto di Interesse

Centro Visita Cupone - Orto Botanico Accessibile

Spezzano della Sila, (Cosenza)

Cupone, a ridosso del lago Cecita, in comune di Spezzano della Sila, dall’omonimo fiume che vi scorre, lega la sua memoria storica alle lunghe contese territoriali tra Demanio e privati cittadini definitesi solamente nel maggio del 1876. Alla corposa formazione pura di pino laricio, a densità colma, con esemplari monumentali ancora in vita, alla quale si alternano aree pascolative, fa riscontro un oculato programma di sfruttamento delle sue risorse, fin dai primi decenni del XX secolo. Dapprima solo segheria, produce poi, con appositi impianti, colofonia ed essenza di trementina, conclude l’esperienza economico-produttiva con attività di falegnameria per diventare da ultimo centro propulsore di politiche di difesa e conservazione ambientale. 

Il Centro Visita sito in località Cupone, nato dall'adattamento degli spazi intorno a una segheria demaniale e dei plessi accessori, oggi è un centro di educazione ambientale con sentieri naturalistici, osservatori faunistici, museo, giardino geologico ed un orto botanico accessibile ai disabili e ai non vedenti con pannelli e file audio mp3 esplicativi delle varie essenze. Tutto ciò, oltre alla adiacente area attrezzata per pic-nic lungo il lago Cecita, fa del Centro Visita una delle zone più frequentate del Parco della Sila. L'accesso a "I Giganti della Sila" è consentito solo a piedi nei mesi da giugno a ottobre, lungo un percorso obbligato, fruibile anche ai disabili. Il Corpo forestale dello Stato fornisce il servizio gratuito di visita guidata a scolaresche e gruppi organizzati che ne facciano richiesta. 

Dedicato agli ipovedenti e ai non vedenti, il percorso didattico dell’Orto Botanico di Cupone corre per i 350 metri del suo sviluppo su traversine di legno delimitate da una staccionata con corrimano. Il paesaggio è quello montano della Sila e le presenze vegetali con le quali interagire sono 115 specie autoctone della flora montana calabrese – dalla Potentilla all’Astragalo calabro – disposte in terra o in vaschette a seconda delle dimensioni e del genere. Tutte le piante sono accompagnate da schede in braille e con caratteri marcati per gli ipovedenti. L’Orto Botanico occupa una superficie di 10.400 mq, quasi interamente pianeggiante,ed è stato realizzato all’interno delle Foreste Demaniali ricadenti nel perimetro del Parco Nazionale della Sila.

Info:

Aperto tutti i giorni
 

Spezzano della Sila

Spezzano della Sila

Le sue origini risalgono intorno al IX secolo, periodo in cui la popolazione, a cause delle incursioni arabe, si spingeva verso i territori montani. Questo Comune, dopo San Giovanni in Fiore, è il più grande centro della fascia...

Booking.com