Lo sa il tonno - ViaggiArt
Stanis Dessy - Mattanza - 1940
Mostra

Lo sa il tonno

Stanis Dessy - Mattanza - 1940. CC BY Mibact
fino a domenica 24 settembre 2017
Via Santa Caterina, 4, Sassari
Il tonno cattura l’arte. Conoscere l’antica tradizione sarda della mattanza attraverso le opere del ‘900. Il Polo Museale della Sardegna, in collaborazione con il  MUT – Museo della Tonnara di Stintino,  inaugura, sabato 5 agosto 2017, alle 18.00, nelle sale della Pinacoteca Nazionale di Sassari, via Santa Caterina, 4, la mostra  " Lo sa il tonno".
Il tonno e la scena caratteristica della mattanza, che ne descrive la cattura, diventano protagonisti di riti e usanze che ispirano gli artisti. Al centro dell’esposizione la "Mattanza" di Stanis Dessy e i dipinti di altri artisti sardi  sensibili e affascinati  da questa tradizione. Scene del vissuto, quasi reali,descritte nelle opere che ci riportano alle origini e che coinvolgono le popolazioni locali e luoghi apparentemente lontani come la Spagna, la Liguria e  la Campania con le sue isole, ma vicini negli usi e nelle tradizioni legate alla cattura e all’utilizzo della carne del tonno che ha dato origine a tantissime ricette e fantasie culinarie. Il Museo della Tonnara di Stintino partecipa all’iniziativa con le opere di Ausonio Tanda, Vittorio Calvi, Francesco Becciu e Salvatore Fara.
Il titolo della mostra Lo sa il tonno  si ispira all'omino romanzo di Riccardo Bacchelli
Nel corso della serata, Paola Dessy, figlia di Stanis,  presenterà il suo libro “Sulla rotta dei tonni”.
La mostra sarà visitabile fino al 24 settembre 2017.
L’evento rientra nel calendario delle manifestazioni previste per Musei di Storie sul tema Cibo.

Sassari

Sassari

La città di Sassari è il polo urbano storico del Capo di sopra dell'isola. È solo nel 1131 che la città compare per la prima volta nelle carte geografiche col nome di Jordi de Sassaro. Contesa fra le Repubbliche Marinare, Sassari si...

Booking.com