Chiesa di Trinità dei Monti | ViaggiArt
Edificio di culto

Chiesa di Trinità dei Monti

Piazza della Trinità dei Monti, Roma

La Chiesa di Trinità dei Monti sorge nel rione Campo Marzio, su un'area originariamente acquistata da San Francesco di Paola per realizzare il Convento dell'Ordine dei Padri Minimi. Il terreno fu poi venduto alla famiglia veneziana dei Barbaro. La Chiesa, che domina dall'alto Piazza di Spagna e l'omonima Scalinata, è uno dei cinque edifici di culto in cui le celebrazioni vengono officiate anche in francese (San Luigi dei Francesi, San Nicola dei Lorenesi, Sant’Ivo dei Bretoni e Santi Claudio e Andrea dei Borgognoni) per via del legame con la "Fraternità di Gerusalemme". La prima parte della Chiesa fu costruita tra il 1502 e il 1519 in stile gotico, coperta da volte a crociera ogivali e delimitata da una cancellata di bronzo. Alla navata gotica, fu poi aggiunto un nuovo corpo di fabbrica, coperto da volta a botte, con la facciata ornata da due campanili simmetrici (uno con orologio, l'altro con meridiana), opera di Giacomo della Porta e Carlo Maderno. La consacrazione avvenne nel 1585, con Papa Sisto V. L'interno si caratterizza per la presenza delle cappelle riccamente decorate: Daniele da Volterra vi realizzò, nel 1541, il celebre ciclo di affreschi che include la "Deposizione", unanimemente considerata uno dei capolavori del Manierismo; la "Cappella Massimo" conserva, invece, un ciclo di affreschi di Perin del Vaga, "Storie dell'Antico e del Nuovo Testamento", del 1537, completato da Taddeo e Federico Zuccari. Il "Battesimo di Cristo" e gli affreschi della "Cappella di San Giovanni Battista" sono opera di Giovanni Battista Naldini (1580). Il Convento è caratterizzato dalla "Galleria Prospettica", affrescata da Andrea Pozzo, con singolari esempi di anamorfosi (illusione ottica) ad opera di Jean François Niceron e Emanuel Maignan; dalla "Stanza delle Rovine", con affreschi di Charles-Louis Clérisseau, tardo XVIII secolo. Davanti alla Chiesa svetta l'Obelisco Sallustiano, voluto da Papa Pio VI nel XVIII secolo a imitazione di quelli egizi. 

(Foto: https://www.flickr.com/photos/blek_gallery/; Wikipedia)

Roma

Roma

Roma, capitale d’Italia, anche definita “l'Urbe” e “Città Eterna”, è la Città Metropolitana più estesa e popolosa del territorio italiano e ha come emblema la “Lupa Capitolina”. Secondo la tradizione, fu fondata da...

Booking.com