Edificio di culto

Chiesa di Sant'Agnese in Agone

Piazza Navona, Roma

La Chiesa di Sant'Agnese in Agone sorge sul lato occidentale di Piazza Navona. S. Agnese, cui è dedicata la Chiesa, morì martire nello Stadio di Domiziano (attuale Piazza). Il primo progetto dell'edificio, in stile barocco, risale al 1652 ed era firmato da Girolamo Rainaldi su committenza di Papa Innocenzo X Pamphili; dal 1653, i lavori passarono a Francesco Borromini, che impostò una facciata concava per dare maggior risalto alla cupola, e furono conclusi da Carlo Rainaldi. La facciata, priva di decorazioni, è compresa tra due campanili, entrambi culminanti con una copertura conica recante delle croci e ospita tre portali. La cupola è decorata da coppie di pilastri corinzi alternate a finestroni rettangolari. L'interno, a croce greca, è riccamente decorato con stucchi dorati e presenta quattro altari (dedicati a Santi Alessio, Ermenziana, Eustachio e Cecilia) con pale marmoree e statue di Francesco Rossi, Leonardo Reti, Melchiorre Cafà e Antonio Raggi. I pennacchi della cupola raffigurano le Quattro Virtù Cardinali, l'affresco centrale, opera di Ciro Ferri e Sebastiano Corbellini, la "Gloria del Paradiso". Il sotterraneo, ricavato dall'antico oratorio medievale, ospita il rilievo marmoreo di Alessandro Algardi raffigurante "Il Miracolo dei Capelli di Sant'Agnese". L'altare maggiore accoglie la pala "Sacra Famiglia", di Domenico Guidi, e si eleva su quattro colonne scanalate in marmo verde provenienti dall'Arco di Marco Aurelio al Corso.

(Foto: https://www.flickr.com/photos/msanfel/; Wikipedia)

Roma

Comune

Roma, capitale d’Italia, anche definita “l'Urbe” e “Città Eterna”, è la Città Metropolitana più estesa e popolosa del territorio italiano e ha come emblema la “Lupa Capitolina”. Secondo la tradizione, fu fondata da...

Booking.com