Case Romane del Celio | ViaggiArt
Area Archeologica

Case Romane del Celio

Clivo di Scauro, Roma

Le Case Romane del Celio sono i resti di un complesso residenziale romano sottostante la Basilica dei Santi Giovanni e Paolo, nel rione Celio. I resti furono riportati alla luce alla fine dell''800: oltre 20 ambienti, di cui 13 affrescati, per una stratificazione che copre diverse epoche e usi. Originariamente, la struttura era costituita da due insulae popolari: la prima, databile al 111, con un balneum al pianterreno e abitazioni al piano superiore, la seconda, del secolo successivo, con botteghe al pianterreno, le cui tracce restano negli archi che segnano il fianco della Basilica, e abitazioni ai piani superiori, di cui restano tracce di due piani di finestre. I due edifici e le loro pertinenze furono riuniti nel III secolo in un'unica proprietà, e trasformati in vera e propria domus, con ambienti lussuosamente affrescati. Nei secoli successivi alla fondazione della Basilica (V secolo), gli ambienti romani vennero in gran parte interrati o riutilizzati, fino al recupero novecentesco. Gli affreschi denotano tempi e intenzioni iconografiche diverse: i più noti sono la grande scena con divinità marine del Ninfeo, la cosiddetta "Aula dell'Orante" e quelli della "Confessio", l'ambiente che custodiva le tombe o le reliquie dei martiri titolari. Il restauro si è concluso con un allestimento museale sul posto.

Roma

Roma

Roma, capitale d’Italia, anche definita “l'Urbe” e “Città Eterna”, è la Città Metropolitana più estesa e popolosa del territorio italiano e ha come emblema la “Lupa Capitolina”. Secondo la tradizione, fu fondata da...

Booking.com