Immagine non disponibile
Museo

Museo civico archeologico "C. Cellini"

Immagine non disponibile. Copyright Altrama Italia SRL
Piazza XX Settembre, Ripatransone, (Ascoli Piceno)
Il Museo Civico Archeologico "Cesare Cellini" di Ripatransone ha sede al pianterreno del Palazzo Comunale, a fianco della biblioteca. Il museo risale all'anno 1877 quando il reverendo Cesare Cellini (1832-1903) donò al Comune la sua vasta collezione di reperti archeologici. Si aggiunsero, poi, altre donazioni di famiglie locali, aumentando notevolmente la raccolta. A queste si aggiunsero alla fine dell' 800 i consistenti ritrovamenti di necropoli dell'età del Ferro, effettuati in diverse zone del territorio, e i successivi rinvenimenti che si sono susseguiti fino ad oggi. Il museo, riallestito circa un decennio fa, può contare su circa cinquemila reperti, dei quali soltanto un 10% è stato esposto nelle tre sezioni (preistorica, protostorica, e romana) che occupano le sette sale dell'attuale spazio espositivo. Ai materiali litici del Paleolitico, Neolitico e dell'Eneolitico si susseguono le testimonianze dell'età del Bronzo che attestano il ruolo importante della zona in quel periodo. Diverse sale sono dedicate alla Civiltà Picena ben rappresentata da una ricca tipologia di vasellame fittile, di ornamenti, di armi tra cui elmi, punte di lancia, asce e pugnali.  I reperti di epoca romana sono legati all'ager cuprensis, di cui Ripatransone faceva amministrativamente parte, e costituiti da epigrafi latine, frammenti di statue, oggetti della vita quotidiana. Nell'ultima sala, da poco allestita, sono stati esposti materiali Altomedievali.

Ripatransone

Ripatransone

Ripatransone (ˌɾipatɾanˈsoːne, la Ripa in dialetto ripano) è un comune italiano di 4 384 abitanti della provincia di Ascoli Piceno nelle Marche. Il capoluogo, situato su un alto colle (494 m s.l.m.) a breve distanza dal mare Adriatico...

Booking.com