Solfatara di Pozzuoli - ViaggiArt
Parco

Solfatara di Pozzuoli

Via Solfatara, Pozzuoli, (Napoli)

La Solfatara di Pozzuoli è uno dei quaranta vulcani che costituiscono i Campi Flegrei e si trova a tre chilometri dal centro della città di Pozzuoli. Si tratta di un antico cratere vulcanico, ancora attivo ma in stato quiescente, con fumarole di anidride solforosa e getti di fango bollente. La Solfatara ha una forma ellittica, con un perimetro di oltre due chilometri. La parte più alta della cintura craterica è chiamata Monte Olibano, mentre il fondo è posto a novantadue metri di profondità. La formazione della Solfatara è avvenuta 3.700-3.900 anni fa: già nota in epoca romana, è descritta da Strabone come dimora del Dio Vulcano, ingresso per gli Inferi, e da Plinio il Vecchio come "Fontes Leucogei". Recenti scavi hanno riportato alla luce una strada romana, la Via Puteolis-Neapolim, e una necropoli del I secolo negli strati di eruzione di circa 4.000 anni fa. L'attività estrattiva raggiunse il suo apice durante il medioevo; nel 1687 fu creata una fabbrica per depurare ed estrarre la "polvere d'Ischia", il "rosso di Pozzuoli", la terra gialla, la piombina, il bianchetto e lo zolfo. Tappa obbligata del Grand Tour, la Solfatara cominciò a essere oggetto di prime visite guidate: partendo dal cratere in senso antiorario, durante l'escursione si attraversa un bosco di querce fino al belvedere da cui è possibile vedere l'intera area; si prosegue verso il pozzo d'acqua termo-minerale, la fangaia termale, le cave di pietra trachite, la grande fumarola e le stufe antiche.

Pozzuoli

Pozzuoli

Pozzuoli (Pëzzulë - Pozzuoli in napoletano) è un comune italiano di 80 661 abitanti della provincia di Napoli in Campania. È il quinto comune della regione per popolazione, e il quarto non capoluogo di provincia più popoloso...

Booking.com