Immagine non disponibile
Biblioteca

Centro Culturale "Il Funaro"

Immagine non disponibile. Copyright Altrama Italia SRL
Via del Funaro, 16, Pistoia

Il Funaro nasce nel settembre 2009 grazie all’Associazione Culturale Teatro Studio Blu, fondata nel 2003 da Antonella Carrara, Lisa Cantini, Mirella Corso e Francesca Giaconi, a un gruppo di artisti ed operatori riuniti nell’Associazione e ad Andrés Neumann, queste persone, insieme, hanno ideato e realizzato il progetto conferendogli identità e contenuti. Nella storia del Funaro fondamentale è stato, nel 2004, l’incontro con il produttore e uomo di teatro Andrés Neumann che, appassionatosi al progetto ne è diventato consulente artistico e strategico contribuendo in modo decisivo alla ideazione e realizzazione, accompagnandone l’attività fino al 2013. Neumann, oltre ad aver guidato fino al 2013, con la sua visione, l’intero processo di sviluppo del progetto, ha donato alla struttura il suo archivio professionale, uno dei più importanti patrimoni documentari relativi alla storia del teatro degli ultimi quarant’anni e una biblioteca teatrale, che costituiscono ora il Fondo Andres Neumann (i dettagli nella pagina “Il Fondo Andrés Neumann”). Nel 2009 l’Associazione si arricchisce della presenza di Massimiliano Barbini, già fra gli insegnanti dello staff ed esperto di letteratura teatrale che contribuisce alla nascita della Biblioteca del Funaro. Il Funaro è oggi un centro indipendente di formazione, ricerca e creazione teatrale. Ha tre Sale, un Magazzino per scene e costumi, una Foresteria con diciotto posti letto, una Caffetteria, una Biblioteca, gli Uffici. L’attività annuale si divide fra la programmazione di spettacoli, le residenze artistiche, la formazione per professionisti e non, i progetti per ogni fascia d’età a carattere teatrale e letterario. Il filo rosso della proposta è il desiderio di coniugare il lavoro sul territorio con uno sguardo attento al panorama internazionale. E’ uno spazio aperto che mette al centro del progetto le persone. Il lavoro di questi anni trascorsi dall’inaugurazione del Funaro ha portato molti frutti, oltre a importanti riconoscimenti: il Premio Micco (la massima onorificenza della città di Pistoia), il Premio dell’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro 2012  e il Premio Speciale Ubu 2012 per l’attività.

*Testo a cura dell'Associazione culturale Donne in Corriera

Pistoia

Pistoia

«[…] T’amo, città di crucci, aspra Pistoia pel sangue de’tuoi bianchi e de' tuoi Neri, che rosseggiar ne’ tuoi palagi fieri veggo, uom di parte con antica gioia». (Gabriele D'Annunzio, "Le città del silenzio...

Booking.com