CUSTOS - Carte e tracce per custodire la memoria - ViaggiArt
Duomo di Piacenza
Mostra

CUSTOS - Carte e tracce per custodire la memoria

Duomo di Piacenza. CC BY Mibact
fino a sabato 07 luglio 2018
piazza Duom, o, Piacenza

I misteri della cattedrale

In mostra le opere su carta di quattordici artisti contemporanei - Armodio, Sergi Barnils, Carlo Berté, Romano Bertuzzi, Mario Branca, Alfredo Casali, Gianluigi Colin, Gustavo Foppiani, Giorgio Milani, Bruno Missieri, Ludovico Mosconi, Paolo Perotti, Luiso Sturla, William Xerra - che si confrontano su alcuni aspetti dell’esistenza umana.

Custos, allestita nella manica che collega la cupola del Guercino all’apertura sulla facciata della Cattedrale di Piacenza, è una narrazione che si dipana attraverso i lavori di questi artisti che si interrogano sull’importanza di alcuni aspetti dell’esistenza, alcuni più legati al campo materiale, altri riguardanti in particolare la sfera spirituale.
A ogni artista corrisponde un determinato aspetto del custodire, sia esso relativo alla terra, alla natura, al cielo, alle cose, alla memoria, ai sentimenti, alla casa, alla città, alla comunità, all’uomo, all’altro, alla vita stessa che ci è data ma non ci appartiene.
Ogni singola opera è affiancata da una citazione letteraria che ne mette in evidenza il significato e da un breve testo a commento, ognuno dei quali rappresenta la tappa di un medesimo viaggio attraverso l’esistenza umana.

Orari:
martedì, mercoledì e giovedì: 9.00 - 20.00 (ultimo ingresso alle 18.00; ultima salita in cupola alle 19.00)
venerdì e sabato: 9.00 – 23.00 (ultimo ingresso alle 21.00; ultima salita in cupola alle 22.00)
domenica: 9.00 – 20.00 (ultimo ingresso alle 18.00; ultima salita in cupola alle 19.00)
lunedì chiuso
La biglietteria chiude un’ora prima.

(Per ulteriori approfondimenti vedi allegato)

Piacenza

Piacenza

È soprannominata "la Primogenita" perché, nel 1848, è stata la prima città italiana a votare l'annessione al Regno di Sardegna. Popolato sin dall'antichità, il territorio di Piacenza venne conquistato prima dagli Etruschi e poi dai...

Booking.com