Museo

Orto botanico di Pavia

Via San Epifanio, 14, Pavia

L’Orto Botanico fa parte del Sistema Museale d'Ateneo e della Rete degli Orti Botanici della Lombardia. Dal Settecento, per volontà del conte Firmian d'Asburgo, ha sede nell'area della chiesa di S. Epifanio, annessa al Convento dei Padri Lateranensi. Nel 1777 la direzione dell'Orto fu assunta da Giovanni Antonio Scopoli (1777-1788), conseguendo il suo assetto definitivo e arricchendo le collezioni attraverso scambi e acquisizioni di semi e piante, ulteriormente incrementate dall'opera di Domenico Nocca (1797-1826), al quale si deve il rifacimento delle "Serre di Scopoli". le serre calde risalgono, invece, ai primi del Novecento. Nell'immediato dopoguerra, l'Orto subì gravi perdite: il giardino venne rimodellato nello stile delle ville lombarde del XVII-XVIII secolo, con l'impianto di una notevole collezione di rose. Attualmente, l'Orto ospita le seguenti collezioni: rose, orchidee, ortensie, officinali, cactacee, acquatiche, mediterranee, succulente, tropicali e autoctone. Dispone di una biblioteca, un archivio digitale e offre visite guidate.

Info:

Dal lunedì al giovedì: 9:00/12:30; 14:30/17:00; venerdì 9:00/12:00.

Pavia

Pavia

Pavia () (/Pəvia/ in dialetto pavese) è un comune italiano di 68.280 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia in Lombardia. Posta sul fiume Ticino, poco a nord dalla confluenza di questo nel Po ed a 35 km a sud di Milano, affonda le sue...

Booking.com