Chiesa di San Gregorio Armeno | ViaggiArt
Edificio di culto

Chiesa di San Gregorio Armeno

Vico Giuseppe Maffei, Napoli

La Chiesa di San Gregorio Armeno, con relativo convento, si trova nell'omonima via del centro storico famosa per le di presepi. Edificata sulle rovine del Tempio di Cerere attorno al 930, la leggenda vuole che sul posto ci fosse anche un monastero dedicato a Santa Patrizia (custodita in un reliquiario e nota per i miracoli della manna e della liquefazione del sangue), le cui monache basiliane avrebbero conservando le reliquie di San Gregorio, Patriarca d'Armenia dal 257 al 331. Tra il '500 e il '600, sotto i Benedettini, il complesso subì un profondo rifacimento ad opera di Giovanni Vincenzo Della Monica e Giovan Battista Cavagna. La facciata è armonica, con tre lesene toscane e tre finestroni in arcate; il portale è intagliato a rilievo con rappresentazioni dei Santi Lorenzo, Stefano e degli Evangelisti. L'interno presenta una navata unica, con quattro cappelle laterali e un'abside rettangolare, sormontata da una semicupola decorata a cassettoni, con scene raffiguranti le vite dei Santi, dal pittore fiammingo Teodoro d'Errico. L'altare maggiore è opera di Dionisio Lazzari. All'interno si trova ancora oggi la "Scala Santa" che le monache erano obbligate a salire in ginocchio tutti i venerdì del mese di marzo. All'esterno, oltre il passaggio che mette in comunicazione i due edifici, trasformato in campanile, si accede al Convento, che ospita un ricco archivio e un chiostro tra i più belli della città, su cui si affacciano gli alloggi delle monache e una grande fontana barocca affiancata da due statue.

Napoli

Napoli

Napoli è la terza Città Metropolitana d’Italia. Nel 1995 il suo centro storico di Napoli, il più vasto d'Europa, è stato riconosciuto dall'UNESCO “Patrimonio dell'Umanità”. La città si estende nell'omonimo golfo, tra il...

Booking.com