Punto di Interesse

Pinacoteca comunale "S. Lega"

Piazza Pretorio, 1 (c/o Palazzo Pretorio), Modigliana, (Forlì-Cesena)
Inaugurata nel 1999 all'interno di Palazzo Pretorio, notevole edificio di fine Trecento, ampliato e modificato nel secolo scorso, la pinacoteca comprende il cospicuo patrimonio figurativo otto-novecentesco modiglianese. Accanto ad un prestigioso nucleo di opere del celebre Silvestro Lega, figura l'interessante raccolta donata nel 1959 dal collezionista Michele Campana. Tra le altre, sono esposte opere di Annibale Gatti, Gino Barbieri, Baccio Maria Bacci, Armando Spadini, Edoardo Gordigiani, Luigi Servolini, Domenico Baccarini. Una sezione comprende i dipinti acquisiti a partire dagli anni '50 in occasione delle varie edizioni del Premio Nazionale di pittura intitolato a Silvestro Lega. Nel suo complesso, la raccolta documenta in modo originale movimenti d'avanguardia e tendenze del secondo Novecento, dall'astrattismo storico all'arte ottica e a quella concettuale. Sono presenti, tra le altre, opere di Getulio Alviani, Concetto Pozzati, Plinio Mesciulam. Completano il percorso museale altri dipinti (tra gli altri, I nuotatori del faentino Francesco Nonni) acquisiti attraverso donazioni o nel quadro delle iniziative espositive promosse dal Comune.La pinacoteca ha avuto una gestazione durata quarant’anni, ossia da quando Michele Campana donò, nel 1959, il primo nucleo di opere all’Amministrazione comunale affinché si desse avvio ad un museo rappresentativo dell’arte dell’Ottocento e del Novecento, d’area tosco-emiliano romagnola, intestato al pittore macchiaiolo originario di Modigliana. La ricerca di un’idonea struttura architettonica ha rallentato il progetto, che poi ha trovato felice concretizzazione nelle sale del medievale Palazzo Pretorio. La collezione si compone di quattro grandi sezioni: la prima dedicata ai dipinti di Silvestro Lega, la seconda formata dalle opere figurative, di stile postimpressionista o legati alla tradizione ripresa da “strapaese”, donate da Michele Campana, la terza documenta le avanguardie del secondo dopoguerra i cui lavori, appartenenti all’espressionismo astratto, all’Op Art e all’astrattismo geometrico, sono entrati grazie al Premio Silvestro Lega, attivo dal 1959 al 1967 e dal 1975 al 1980; e l’ultima è la testimonianza di numerose donazioni ed acquisizioni diversificate tra loro e di prevalenza riferite ad esempi artistici locali. Fanno parte della collezione d’arte del XX secolo e dell’attualità della Pinacoteca quadri, disegni ed incisioni di Tito Livio Macrini, Gino Romiti, Giulio Gherarducci, Romano Morando, Adelindo Tassi, Giovan Battista Crema, Francesco Bansi, Antonio Pietro Manca, Bruno Migliorini, Dino Sergio Chesini, Marco Guido Dal Monte, Giovanni Molteni, Domenico Rambelli, Gino Barbieri, Domenico Baccarini, Enrico Ludolf Verworner, Giovanni Malesci, Krimer (Cristoforo Mercati), Vincenzo Stagnani, Engel Pierini, Eduardo Gordigiani, Pietro Senno, Giovanni Pellis, Aldo Fortunati, Maria Baccio Bacci, Guglielmo Micheli, Luigi Varoli, Orazio Toschi, Igino Tuniz, Giovanni Sircana, Bruno Ricchi, Oreste Zuccoli, Umberto Cocci, Tommaso Della Volpe, Bruno Minucci, Tarcisio Cardinali, Giorgio Bossola, Alberto Caligiani, Giuseppe Golfieri, Eduardo Gordigiani, Anacleto Margotti, Armando Spadini, Pietro Dossola, Carmelo Floris, Giovanni Costetti, Giuseppe Fraschetti, Vincenzo Stagnani, Carlo Servolini, Bruno Pruno, Nevio Bedeschi, Pier Luigi Ponteri, Piero Ricci, Remo Gordigiani, Giovanni Gurioli, Sonia Micela, Miria Malandri, Vincenzo Stagnani, Maceo Casadei, Gino Mandolesi, Francesco Nonni, Riccardo Guarnieri, Fortunato Celli, Ugo Pierotti, Rina Ferri, Giorgio Bossola, Emanuele Cappello, Vittorio Tremante, Valentino Ghiglia, Mina Angelini, Vincenzo Sommaruga, Nerino Tassoni, Guido Codagnone, Gianna Spagna Nardi, Alfonsina Poggialini, Carmelo Zotti, Giovanni Fabbri, Irene Ugolini Zoli, Sergio Sasso, Concetto Pozzati, Getulio Alviani, Sergio Saviotti, Alfiero Tavanti, Giulio Ruffini, Romano Campagnoli, Mario Nanni, Paolo Patelli, Plinio Mesciulam, Giorgio Bellandi, Leonardo Poggiolini, Umberto Zannoni, Giulio Turci, Sergio Cicognani, Mario Bocchini, Vincenzo Stagnani, Nevio Bedeschi, Attilio Bragaglia, Aldo Pazzagli, Enzo Bongiovanni, Adriana Biondi, Augusto Zoboli, Antonio Bazzotti e Piero Bertolini. Nel 2007, nell’ex Convento dei Cappuccini, è stata ordinata da Giovanni Gurioli un’esposizione legata alla rivisitazione delle passate edizioni del Premio Silvestro Lega a confronto con la nuova manifestazione Ora Elabora 3 che ha proposto, invece, una selezione di giovani artisti contemporanei a confronto con i protagonisti che formano la raccolta di quadri acquisti dal Comune di Modigliana; hanno esposto Oscar Baccilieri, Maurizio Battaglia, Matteo Brucoli, Licia Brunelli, Silvia Camporesi, Carlo Cavina, Marco Di Giovanni, Oscar Dominguez, Filippo Farneti, Monika Gricko, Federico Guerri, Giovanni Gurioli, Ana Hillar, Chiara Lecca, Luca Morini, Nero, Fiorenza Pancino, Anna Rossi, Giovanni Ruggiero, Andrea Salvatori, Massimo Sansavini, Erich Turroni, Verter Turroni e Mattia Vernocchi.

Modigliana

Modigliana

Modigliana (Mudgiâna in romagnolo) è un comune italiano di 4.654 abitanti della provincia di Forlì-Cesena in Emilia-Romagna. Storia Monumenti e luoghi d'interesse La Rocca dei Conti Guidi (detta Roccaccia) La Tribuna (p.zza don...

Booking.com