Museo Nazionale d'Abruzzo | ViaggiArt
Museo

Museo Nazionale d'Abruzzo

Via Ottavio Colecchi, L'Aquila
Ubicato in uno dei punti più elevati della città, il Forte Spagnolo ebbe la sua origine nel maggio del 1534; i lavori proseguirono per oltre 30 anni e nei successivi secoli furono apportate modifiche (il ponte in parte retrattile venne realizzato in muratura nel 1834 sostituendolo al preesistente in legno). L'aquila asburgica bicipite sormonta l'ampio portale. All'interno risiedono locali museali ed uffici del Ministero B.A.C. Dal 6 aprile 2009, giorno del disastroso sisma che ha colpito la città dell’Aquila e parte della sua provincia, il Museo Nazionale d’Abruzzo è chiuso, a causa degli ingenti danni subiti dal Castello Cinquecentesco. Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il coordinamento della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Abruzzo e nell'ambito del Progetto Poli museali di eccellenza, ha avviato le attività per allestire nei locali dell'ex mattatoio la sede temporanea del Museo Nazionale d'Abruzzo, contribuendo in questo modo alla rivitalizzazione di una parte del centro storico dell'Aquila. L'allestimento dei locali dell'ex mattatoio, concessi in comodato d'uso gratuito dal Comune dell'Aquila al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, consentirà l'esposizione di un'ampia selezione di opere e collezioni presenti prima del sisma nelle sale del Castello Cinquecentesco, attualmente chiuso a causa dei danni subiti. In tal modo potranno essere restituite al pubblico, prima di tutto a quello aquilano, alcune delle testimonianze più emblematiche dell'identità e delle radici culturali del territorio abruzzese.

L'Aquila

L'Aquila

La città si trova nell'entroterra abruzzese, sul declivio di un colle alla sinistra del fiume Aterno, nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Le antiche origini sabino-vestine dell'Aquila si rispecchiano nei nuclei di...

Booking.com