Grizzana, Giorgio Morandi, Francesco Arcangeli: cinquant’anni dopo - ViaggiArt
Madonna con Bambino di Lorenzo Monaco (Tavernola di Grizzana Morandi)
Mostra

Grizzana, Giorgio Morandi, Francesco Arcangeli: cinquant’anni dopo

Madonna con Bambino di Lorenzo Monaco (Tavernola di Grizzana Morandi). CC BY Anna Stanzani -
fino a domenica 17 settembre 2017
Strada Provinciale, 24, Grizzana Morandi, (Bologna)
Arte in Appennino da Lorenzo Monaco a Luigi Ontani

Uno sguardo circolare che dal territorio grizzanese si estende al paesaggio dell'Appennino bolognese e alle sue mutazioni, per soffermarsi in particolare sui suoi beni storico-artistici e architettonici, arrivando fino a Morandi e Ontani.
E al tempo stesso, un omaggio a tre grandi uomini legati a vario titolo a Grizzana: Giorgio Morandi -naturalmente- colui che ha dato fama mondiale al piccolo paese, poi Francesco Arcangeli, il grande critico che studiò il patrimonio locale e infine Andrea Emiliani, le cui Campagne di rilevamento dei beni dell’Appennino alla fine degli anni sessanta sono una pietra miliare per la storia della tutela e per uno sviluppo sostenibile del territorio.
E' questo il cuore della mostra curata da Angelo Mazza e Anna Stanzani  "Grizzana, Giorgio Morandi, Francesco Arcangeli: cinquant’anni dopo. Arte in Appennino da Lorenzo Monaco a Luigi Ontani" allestita nei Fienili del Campiaro di Grizzana Morandi fino al 17 settembre 2017.
La mostra espone una decina di incisioni di Giorgio Morandi, una trentina dipinti antichi di notevole interesse, da Lorenzo Monaco a Giuseppe Maria Crespi, e alcune opere di Luigi Ontani, facendo anche dialogare tra loro belle fotografie storiche e recentissime dell’Appennino.
L'esposizione vuole rappresentare un ulteriore elemento attrattivo in un territorio che già può vantare eccellenze assolute, dalla Rocchetta Mattei, alla chiesa di Alvar Aalto, dalla casa di Giorgio Morandi al patrimonio artistico di grande interesse, senza dimenticare le antiche strade riscoperte recentemente dal turismo e la bellezza di borghi antichi ancora ben conservati incastonati nel suggestivo paesaggio tra il Reno e il Setta.

La mostra è promossa dal Comune di Grizzana Morandi in collaborazione con Arcidiocesi di Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Polo museale dell'Emilia-Romagna e Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara

La mostra sarà presentata giovedì 20 luglio, alle ore 17,30 all'Archiginnasio di Bologna
Intervengono:
Sabina Magrini, Segretario Regionale del MiBACT per l'Emilia-Romagna
Graziella Leoni, sindaco di Grizzana
Leone Sibani, presidente della Fondazione Carisbo
un rappresentante dell'Arcidiocesi
Marco Antonio Bazzocchi, del dipartimento di Italianistica dell'Università degli Studi di Bologna

Seguirà l'inaugurazione sabato 22 luglio ai Fienili del Campiaro di Grizzana Morandi (BO)

Grizzana Morandi

Grizzana Morandi

Grizzana Morandi (Grizèna in dialetto bolognese montano medio) è un comune italiano di 4.070 abitanti della provincia di Bologna, in Emilia-Romagna. Originariamente solo Grizzana, nel 1985 ha modificato il toponimo aggiungendovi il...

Booking.com