Immagine non disponibile
Museo

Museo della stampa Jacopo da Fivizzano

Immagine non disponibile. Copyright Altrama Italia SRL
Labindo, 6, Fivizzano, (Massa-Carrara)
Il Museo della Stampa è stato ideato da Loris Jacopo Bononi e da Eugenio Bononi per ricordare il legame tra la Lunigiana e la stampa. La Collezione è suddivisa in tre sezioni. Le prime due collezioni riguardano la città di Fivizzano e il suo contributo alla storia della comunicazione scritta atraverso la scrittura tipografica e quella meccanica. Nella piccola cittadina lunigianense si cominciò a stampare libri undici anni prima che a Vienna, nove prima di Londra, sette prima di Oxford, Ginevra, Barcellona e cinque prima di Bruxelles. Jacopo da Fivizzano, fra il 1470 e il 1474, impiantò per la prima volta i caratteri tipografici per stampare testi di Giovenale, Virgilio, Cicerone, Sallustio e Cornazzano. E' sempre a Fivizzano che nel 1802 Agostino Fantoni inventò la prima macchina da scrivere e che entrò per la prima volta nella storia la carta carbone. La terza sezione approfondisce sulla località di Parana dove nacque l'editore Maucci che nel 1892 fondò la omonima casa editoriale a Barcellona, ampliandosi poi a Madrid, Città del Messico, L'Avana, Caracas, Buenos Aires, Genova e Milano. Nella prima metà del Novecento divenne la più famosa casa editrice al mondo stampando circa 25 mila volumi per settimana. Nel percorso museale, che si articola su due piani, si vista anche il seicentesco Palazzo Fantoni-Bononi.

Fivizzano

Fivizzano

Fivizzano (Fiuzan nel dialetto della Lunigiana) è il capoluogo di un vasto comune italiano di 180,57 km², con 94 frazioni e con 8.250 abitanti (a fine anno 2013) in provincia di Massa e Carrara. Il suo territorio appartiene a ben due...

Booking.com