Immagine non disponibile
Convegno-Conferenza

L'incunabolo riccardiano della lettera di Colombo. Ultimo approdo

Immagine non disponibile. Copyright Altrama Italia SRL
Via Ginori, 10, Firenze
La lettera di Cristoforo Colombo ai reali di Spagna ha ripreso il suo posto tra le collezioni della Biblioteca Riccardiana.
Dopo aver percorso a distanza di cinque secoli il viaggio del suo autore, è finalmente tornato a casa l'incunabolo contenente l'epistola con la quale il navigatore genovese, "oceane classis prefectus", annunciò la scoperta del nuovo mondo ai sovrani della corte aragonese, Isabella e Ferdinando.
All'indomani della riconsegna da parte della Library of Congress, dove era giunto al termine di un rocambolesco itinerario, l'importante documento è stato esposto in occasione di mostre in varie città del nostro paese, a cura del nucleo Tutela patrimonio culturale dell'Arma dei Carabinieri, artefice del ritrovamento al termine di una complessa attività investigativa. Oggi l'incunabolo, stampato a Roma nell'officina del tipografo bavarese Stephan Plannck, può essere nuovamente consultato nella Sala di studio della Biblioteca Riccardiana, che nel pomeriggio di giovedì 14 dicembre gli darà ufficialmente il bentornato nel corso di un evento pubblico, al quale parteciperanno:
- Lorenzo Baldacchini - docente presso l'Università di Bologna
- Piero Scapecchi, già responsabile sezione manoscritti e rari BNCF
- Stefano Baldassarri, direttore ISI Florence - Direttore della Rivista di letteratura storiografica italiana.
Il violinista Michele Pierattelli, allievo del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, concluderà la giornata con un intrattenimento musicale.

Firenze

Firenze

Firenze è la Città Metropolitana capoluogo della regione Toscana, e si estende nella piana attraversata dal fiume Arno. Importante centro universitario e “Patrimonio dell'Umanità” UNESCO, è considerata il luogo d'origine del...