Punto di Interesse

Collezione di ceramiche artistiche sassolesi. Mostra permanente

Via Statale Est, 3 (c/o Villa Vigarani Guastalla), Fiorano Modenese, (Modena)
Nel 1999 è stata aperta al pubblico Villa Vigarani Guastalla, sede di rappresentanza di Emilceramica che vi espone la sua preziosa raccolta di ceramiche sassolesi. La mostra offre una panoramica sulla produzione locale di maiolica, a partire dal XVIII secolo, documentata da pregiati pezzi realizzati dalle famose fornaci locali.La collezione documenta la secolare tradizione della produzione locale di maiolica, iniziata nel 1756 con la fornace sassolese di Gian Maria Dallari, che aveva ottenuto da Francesco III d'Este il monopolio per la fabbricazione di questa preziosa ceramica. Di tale produzione si conservano le famose zuppiere, una pesciera con coperchio di Pietro Giraud, il grande tondo con fiori sparsi e il vassoio a pinne con mazzo di fiori di Pietro Lei. Appartengono, invece, alla fabbrica del modenese Giovan Francesco Moreni le terraglie, una coppia di vasi con le aquilette estensi in rilievo, portastecchini a forma di maschere, piatti decorati all'orlo con fiori. La produzione spostatasi a Sassuolo dalla metà dell'800 viene documentata dalla raccolta di ceramiche della famiglia Rubbiani.

Fiorano Modenese

Fiorano Modenese

Fiorano Modenese (Fiurân in dialetto modenese) è una città italiana di 17.095 abitanti della provincia di Modena, in Emilia-Romagna, situato a sud del capoluogo. Il comune fa parte del cosiddetto Comprensorio Ceramico insieme ai comuni...

Booking.com