• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
c
Destinazioni

Sorrento incontra...il Natale, con “M’illumino d’Inverno”

Sorrento, (Napoli) 1 anno fa Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Sogni un Natale mediterraneo e luminoso? Sorrento è la meta ideale! Anche quest’anno “Sorrento incontra - M’illumino d’Inverno”, è l’evento che accende di luminarie la perla della penisola sorrentina. Affrettati a prenotare per Natale, trova con noi il tuo hotel a Sorrento al miglior prezzo! 

 

Torna a Surriento per Natale

Il profumo di limoni e agrumi fa subito atmosfera natalizia nell’incantevole Golfo di Sorrento, un angolo di paradiso per chi vuole trascorrere le vacanze di Natale all’insegna della bellezza e degli eventi che caratterizzano il festival “Sorrento incontra” 

A fare da cornice alla kermesse che anima la città di Sorrento fino a fine Gennaio, il centro storico con le sue piazzette, le chiese e i teatri: Teatro Tasso, la Cattedrale, la Chiesa dell’Annunziata e il dedalo di stradine che si snodano fino alla Marina Piccola e al porto di Sorrento.

Cosa fare a Sorrento? La città di Torquato Tasso propone spettacoli di luce, concerti, street band, incontri folkloristici e tanto altro, in un cartellone fitto di appuntamenti che rendono unica questa X Edizione di “Sorrento incontra”.   

Cosa vedere a Sorrento? Da non perdere il Museo Correale, definito a ragione il “più bel museo provinciale d’Italia”, con la sua raccolta di arti minori del ‘600 e ‘700; il Convento di San Francesco, col bellissimo chiostro; il Sedile Dominova (Domus Novae), unica testimonianza superstite degli antichi Sedili nobiliari in Campania, con un’incantevole loggia affrescata.

Da non perdere, Piazza Tasso, la piazza principale di Sorrento, su cui campeggia la facciata barocca del Grand Hotel Vittoria, dove, negli anni ’20, alloggiò il grande Enrico Caruso, ispirato dalla struggente bellezza del Golfo di Sorrento e della gola tufacea che si può ammirare dall’alto della terrazza panoramica.

Concludiamo la nostra permanenza a “Sorrento incontra” scendendo verso il borgo di pescatori di Marina Grande, reso celebre da Vittorio De Sica e Sofia Loren in “Pane, amore e...”. Al posto della “fantasia”, completiamo il titolo con qualcosa di più sostanzioso, concedendoci una cena di pesce in uno dei tanti localini che animano questo caratteristico quartiere. 

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti