Museo

Museo malacologico delle Argille e parco dei fossili

Contrada Lustrelle SS.-Aradeo, Cutrofiano, (Lecce) Tempo di lettura: meno di 1 minuto
Il Parco è accolto in una ex cava d’argilla, dismessa alla fine degli anni ’70. In questo giacimento a cielo aperto, esteso ca. 12 ettari, sono esposti vari strati geologici, di origine marina, alcuni dei quali straordinariamente ricchi di fossili. Famosissima nell’ambiente scientifico italiano ed estero per l’abbondanza e per lo stato di conservazione dei reperti, la cava visse un periodo di abbandono e rischiò di andare perduta durante gli anni ’80, quando divenne una discarica abusiva di rifiuti. Negli anni ’90 la nuova ditta proprietaria, la Colacem di Gubbio, provvide al suo recupero bonificandone i confini ed il fondo, piantumando ben 8000 alberi lungo i bordi a pendio dolce. Nel febbraio 1999 iniziavano i lavori nella ex-cava, diventando il Parco dei Fossili, e nella seicentesca casa contadina (destinata a Museo Malacologico delle Argille) che ricade nella proprietà a meno di dieci metri dal bordo cava. Il 9 agosto successivo è ufficialmente nato il Museo Malacologico delle Argille e il Parco di Fossili di Cava Lustrelle, uno dei pochissimi esempi in Italia e in Europa di recupero ambientale a fini scientifico-didattici di cava dismessa.

Potrebbero interessarti