Punto di Interesse

Museo mariano d’arte sacra contemporanea

Via Mazzini, 179, Comacchio, (Ferrara)
Ha sede al primo piano del Convento dei Cappuccini annesso alla chiesa di S. Maria in Aula Regia. Comprende una raccolta di circa centocinquanta oggetti tra dipinti, sculture e ceramiche ispirate al culto mariano, avviata a partire dal 1977 per iniziativa di padre Antonio Stacchini e successivamente ampliatasi grazie soprattutto a donazioni di singoli artisti.Le opere sono in larga misura ascrivibili all'ambito regionale, anche se non mancano alcuni noti artisti del Novecento italiano, a cominciare da Remo Brindisi, principale animatore del museo nel corso degli anni Ottanta, Aldo Borgonzoni, Dino Zuffi, Pericle Fazzini, Pietro Lenzini, Aldo Rontini, Emma Civillero, Gian Carlo Basili, Stefano Bottoni, Paola Forlani, Giordano Pavan, Patrizia Bentini, Mirto Gattini, Franco Patruno, Luigi Mezzogori, Arnaldo Pomodoro, Fra Ugolino Emilio Bellotti e Sepo; e sculture di Osvaldo Forno, Goffredo Gaeta, Adriana Mastellari, Venanzio Agostino Reali, Giorgio Boccaccini, Nicola Sebastio, Aldo Borgonzoni, Franco Salemi, Luigi Pagnoni e Agostino Bonalumi. Accanto alle opere moderne, si ha anche un'esposizione di stampe antiche. Attualmente parte delle opere sono esposte nel Museo di San Giuseppe a Bologna.

Comacchio

Comacchio

Comacchio (Cmâc' [k'ma:tʃ] in dialetto comacchiese) è un comune italiano di 22.377 abitanti della provincia di Ferrara, in Emilia-Romagna. Storia Comacchio è, sotto l'aspetto paesaggistico e storico, uno dei centri maggiori del delta...

Booking.com