La Calabria di Carmine Abate - ViaggiArt
Immagine non disponibile
Luoghi di Carta

La Calabria di Carmine Abate

Immagine non disponibile. Copyright Altrama Italia SRL
2 anni fa
Cirò Marina, (Crotone)

Da scrittrice alle prime armi ma, soprattutto, da avida e appassionata lettrice conterranea di Carmine Abate – Premio Campiello 2012 con “La collina del vento” (Mondadori, 2012) – che in questi giorni sta presentando il suo nuovo lavoro (“La felicità dell’attesa”), mi piace aprire una finestra su un modo unico e originale di raccontare un pezzo della nostra Terra, la Calabria, attraverso un dialetto che, in realtà, è una vera e propria lingua a sé: l’arbëreshë dell’area “cirotana”.

La lingua di Abate è un impasto di mare, terra e storia venuta da lontano e poi radicatasi, come la ginestra e la sulla che tingono di giallo e porpora le colline di Punta Alice, Cirò Marina (KR), in un terreno fertile e accogliente. Una lingua che si fa profumo e sensazioni genuine, raccontate a fior di pelle:

 

“Era un miscuglio di sambuco in fiore, di origano e liquirizia, di cisto e menta selvatica, che la brezza marina faceva roteare sulla cima della collina come un’aureola invisibile. – Più invecchio e più ce l’ho nelle narici questo profumo – . Mi ha confidato mio padre quando ci siamo rivisti sul Rossarco. […] – Non sai cosa ti perdi. La primavera in Calabria è un paradiso di profumi e colori […]”.

(“La collina del vento”)

 

E la Calabria è la reale protagonista di ogni storia, di ogni intreccio, perché non è possibile immaginare altro scenario di pari incanto, potenza, spietatezza. Quando sulla collina di Abate giunge addirittura il celebre archeologo Paolo Orsi, il suo fianco argilloso si apre e partorisce niente meno che l’antica città di Krimisa e il Tempio di Apollo Aleo.

La terra d’origine diviene così ragione profonda del raccontare, elemento imprescindibile di una narrazione tanto piena, perché lo è dell’anima. La Calabria, palcoscenico naturale della scrittura di Abate, non è mai stereotipo di malavita e violenza, ma Terra fiera della sua appartenenza antica che va protetta e valorizzata proprio come un reperto prezioso, arrivatoci tra le mani da un tempo remoto.

 

Eliana Iorfida

 

PhCredits

Cirò Marina

Cirò Marina

Cirò Marina è un comune italiano di 15 117 abitanti della provincia di Crotone, in Calabria. È il secondo comune più densamente popolato (364,8 ab./km²) della provincia. Fino al 1952 ha fatto parte del comune di Cirò. Grazie alla...

Booking.com