Dall’Abbazia di Montecassino a Cetraro, Città Slow e Bandiera Blu - ViaggiArt
Cetraro (CS), processione a mare in onore di San Benedetto da Norcia
Destinazioni

Dall’Abbazia di Montecassino a Cetraro, Città Slow e Bandiera Blu

Cetraro (CS), processione a mare in onore di San Benedetto da Norcia. BY Francesco Pepe
2 mesi fa
Cetraro, (Cosenza)

Cosa lega l’Abbazia di Montecassino a Cetraro, “Città Slow” lungo la Riviera dei Cedri, insignita della Bandiera Blu per il suo porto turistico e candidata a essere uno tra “I Borghi più belli d’Italia”? Scopriamolo in una vacanza tra mare, storia e tradizione!

 

Cetraro e la Settimana della Cultura Benedettina

Nel mese di luglio Cetraro, deliziosa località turistica sul Tirreno cosentino, adagiata lungo la profumata Riviera dei Cedri, è pervasa da un’atmosfera insolita, che alternando momenti di spiritualità, cultura e intrattenimento rimanda magicamente alla celebre Abbazia di Montecassino.

Tutto nasce da un legame antico, che si rinnova ogni anno, in occasione dell’annuale Settimana della Cultura Benedettina. Era la seconda metà dell’anno Mille quando Cetraro, già borgo marinaro, come dimostrano i reperti esposti nel Museo dei Brettii e del Mare, stava al centro dei pensieri di Desiderio IV Epifanio, rettore dell’Abbazia di Montecassino, tanto da farne incidere il nome, in caratteri d’argento, su una delle 36 formelle che compongono la monumentale porta d’accesso alla cattedrale. Il suo territorio era appena stato donato all’abbazia dalla duchessa Sichelgaita.

In omaggio al patrono, San Benedetto da Norcia, Cetraro celebra la “Settimana della Cultura Benedettina” che, come consuetudine, si svolge su un doppio registro: quello religioso, che culmina nella tradizionale “processione a mare”, con la statua del Santo che dal porto raggiunge la Marina per poi rientrare nella Chiesa Matrice, vero scrigno di opere d’arte; e quello civile e culturale, con un ciclo di incontri su tematiche diverse che fa del confronto culturale il cuore pulsante della manifestazione.

 

Città Slow e Bandiera Blu 

La Settimana Benedettina non è l’unica attrattiva di Cetraro, che vanta tre riconoscimenti nazionali di tutto rispetto, che ne fanno un polo turistico vivace e all’avanguardia per diversi servizi, primo tra tutti il suo porto turistico, premiato con la Bandiera Blu.

Il centro storico di assetto medievale, le chiese, i palazzi, i monumenti e le innumerevoli opere d’arte rendono il borgo di Cetraro candidato eccellente per l’acquisizione del brand “I Borghi più belli d’Italia”.

Infine, tra i soci fondatori della Condotta Slow Food della Riviera dei Cedri, Cetraro è anche “Città Slow”, destinazione ideale per chi vuole godersi una vacanza tra eccellenze enogastronomiche del territorio, tipicità DOC e ritmi lenti, in armonia con la natura e il mare. 

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia
 

Cetraro

Cetraro

Di origini antichissime, Cetraro fu probabilmente la prima città marittima bruzia. Diverse sono le teorie sull'etimologia: la più accreditata accosta il nome all'abbondante produzione di cedri e limoni (dal latino citrus e dal greco...

Booking.com