Edificio storico

Museo pinacoteca della magnifica comunità di Fiemme

PIAZZA C. BATTISTI, 2, Cavalese, (Trento)
Il Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme nasce come sede temporanea per il vicario del principe vescovo di Trento che, come stabilito dai patti gebardini del 14 luglio del 1111, si recava in valle due volte l'anno per amministrare la giustizia. 
Come risulta dalle prime citazioni documentarie l'edificio fu eretto indicativamente verso la fine del XIII secolo. Nel 1500 fu sottoposto ad una intensa attività di riorganizzazione edilizia per la quale furono impegnati artisti di altissimo livello, chiamati dalla fabbrica del Castello del Buonconsiglio. All'inizio dell’Ottocento la fine del principato vescovile segnò l'adibizione del palazzo a carcere.
Nel 1850 l'edificio fu acquistato dalla Magnifica Comunità Generale di Fiemme che, nel corso del Novecento, promosse diverse campagne di restauro per il recupero del monumento. Dopo l'ultimo intervento, conclusosi nel 2009, il palazzo è stato destinato a Museo-Pinacoteca. La nobile residenza rinascimentale, riaperta al pubblico il 05 luglio 2012, custodisce un’eccellente collezione di opere d’arte, la cui parte più significativa è costituita dai dipinti dei maggiori rappresentanti della Scuola pittorica di Fiemme, attivi dall’inizio del XVII secolo sino al termine del XIX. I capolavori di questi artisti, ordinati cronologicamente, accompagnano il visitatore alla scoperta degli ambienti interni di questa straordinaria dimora. Gli ultimi restauri hanno reso accessibili anche le prigioni ottocentesche che, con le loro suggestive incisioni, raccontano vite, ricordi e condanne dei detenuti. 

Info visite
visite guidate tutti i giorni: 10.00/11.00 – 15.30 - 16.30 - 17.30 


Cavalese

Cavalese

Cavalese (Cavalés in dialetto fiemmese), è un comune di 4004 abitanti della provincia autonoma di Trento. Fa parte della Magnifica Comunità di Fiemme ed è il centro amministrativo, culturale e storico della Valle di Fiemme, insieme a...

Booking.com