Invito
Mostra

Le trame di Giorgione

Invito. CC BY Mibact
fino a domenica 04 marzo 2018
Piazza San Liberale SN, C, Castelfranco Veneto, (Treviso)

La mostra, promossa dal Comune di Castelfranco Veneto con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e la collaborazione dell’Associazione Veneto Museo Sistema, è curata da Danila Dal Pos, la studiosa cui si deve l’allestimento del Museo Giorgionesco, museo che dal 27 ottobre 2017 al 4 marzo 2018, ospita questa rassegna.

“Le trame di Giorgione” si presenta come una mostra affascinante e coinvolgente, ricchissima di capolavori e ancora più di storie e di nuove proposte interpretative. Si muove nel doppio binario della storia dell’arte e della storia del tessuto, a comporre una originale storia del costume.La Mostra, che è una Mostra Diffusa, ha come punto di partenza il Museo Casa Giorgione che espone 45 capolavori di tre secoli di grande pittura veneta affiancati da tessuti d’epoca altrettanto preziosi e unici, continua all’interno del Duomo che esibisce opere pittoriche, tessuti e la Pala di Giorgione, prosegue nella Torre Civica dove è collocata l’interpretazione della “Tempesta” di Giorgione rivisitata da Nanni Balestrini, fa tappa nello Studiolo di Vicolo dei Vetri dove è visibile la produzione dell’azienda Bottoli di Vittorio Veneto, raggiunge Casa Costanzo dove espone Bevilacqua di Venezia e la Serica 1870 di Pedeguarda, si snoda nella Casa Barbarella con Renata Bonfanti e Paoletti di Follina, conclude il percorso nell’entrata storica del Teatro Accademico dove espone la Tessoria Asolana.

L’esposizione, partendo dal sommo artista, conduce il visitatore a scoprire come i ritratti siano certo meravigliose opere d’arte ma altrettanto importanti documenti di storia del costume. Farsi ritrarre vestiti con questo o quel prezioso tessuto non era solo un fatto estetico ma uno status symbol, un modo per fare arrivare un preciso messaggio da chi all’epoca contava. Anche un soggetto come la Pala di Giorgione, con i 5 preziosissimi tessuti che con perizia l’artista raffigura, è un messaggio, destinato dai committenti -i Nobili Costanzo- al Governo della Serenissima. Ciascuna delle 45 opere riunite per “Le trame di Giorgione” racconta una storia precisa e non è un caso se Giorgione, Tiziano, Bassano, Veronese, Apollodoro e Tiepolo e gli altri grandi artisti presenti in mostra, abbiano dipinto gli abiti con la stessa maestria con cui hanno reso i volti dei personaggi ritratti. Tanto che è possibile, e la mostra lo fa, accostare al dipinto i tessuti originali raffigurati. Scopriamo così trame tessili che all’epoca costavano vere fortune e che solo pochissimi potevano permettersi di indossare. Tanto preziosi da essere spesso lasciati in testamento alla Chiesa che li riutilizzava per trarre da essi dei sontuosi paramenti sacri, come la mostra documenta partendo proprio dal Tesoro dei tessili del Duomo.

Dalla Casa di Giorgione e dall’attiguo Duomo, la mostra si dirama nei “Luoghi di Giorgione”: la Torre Civica, lo Studiolo, Casa Costanzo e Casa Barbarella. Qui, negli ambienti in cui è vissuto il pittore di Castelfranco, raffinate aziende tessili di oggi offrono al visitatore l’opportunità, davvero eccezionale, di ammirare l’eredità contemporanea della celebre tradizione di tessoria del Veneto. Il percorso si conclude nel settecentesco Teatro Accademico dove sono riuniti gli antichi telai della Tessoria Asolana, ora scomparsa, con la preziosa produzione di Carlo Scarpa.

Castelfranco Veneto

Castelfranco Veneto

Castelfranco Veneto (Castèo in veneto) è un comune italiano di 32 880 abitanti della provincia di Treviso in Veneto. Situato in posizione centrale fra i capoluoghi veneti di Treviso, Padova e Vicenza, è una città murata con un...