Museo

Musei del castello - Museo delle armi Luigi Marzoli

Via del Castello, 9, Brescia

Il Museo delle Armi “Luigi Marzoli” ha sede in una delle aree più antiche del Castello, il Mastio Visconteo. È stato inaugurato nel 1988 su allestimento di Carlo Scarpa, per ospitare una delle più ricche raccolte europee di armature e armi antiche (bianche e da fuoco), in un percorso espositivo di 580 pezzi (in parte lascito di Luigi Marzoli) che rappresenta i secoli XV-XVIII. Il percorso si articola in dieci sale espositive, e parte dai significati dell’armatura nel Quattrocento, il secolo della cavalleria pesante; per dare ampio spazio alle armi del Cinquecento (con la superba armatura alla Massimiliana). Nella “Sala dell’alce” trova posto la ricostruzione di due drappelli di scorta del cavaliere, formati da fanti e uomini a cavallo armati; mentre la  “Sala delle armature di lusso” è dedicata a due rotelle da parata. Il viaggio prosegue nella storia evocativa della spada, fino ad arrivare alla ricca rappresentanza di armi da fuoco realizzate dai più famosi maestri di canne (Cominazzo, Chinelli, Dafino e Acquisti). La sede del Museo permette di apprezzare anche una serie di affreschi di epoca viscontea e la porzione di scavo di un tempio romano del I secolo d.C.

Brescia

Brescia

Fondata dai Galli ai piedi delle Alpi, Brescia divenne colonia romana col nome di Brixia. Fino alla fine del XVIII secolo ha fatto parte della Repubblica di Venezia, per divenire austriaca dal 1815 al 1859. L'UNESCO ha dichiarato...

Booking.com