Punto di Interesse

Museo "Peppone e Don Camillo"

Via De Amicis, 2, Brescello, (Reggio Emilia)
La formazione del Museo risale alla mostra del 1989 comprendente gli oggetti utilizzati nella serie cinematografica dedicata ai notissimi personaggi di Giovannino Guareschi, Peppone e Don Camillo, girata a Brescello. Si costituì così il primo nucleo della raccolta, poi trasformata in esposizione permanente composta di oggetti di scena, locandine, manifesti originali, fotografie di scena e materiali cartacei relativi ai film girati tra il 1951 e il 1965.Nel piazzale il celebre carro armato, protagonista di un memorabile episodio, accoglie il visitatore, mentre fra i cimeli conservati nella sala principale figurano la motocicletta di Peppone e la bicicletta di don Camillo; in altri ambienti si sono ricostruite anche la canonica di don Camillo e la cucina di Peppone. Dal 1996, in una sala del percorso espositivo è anche allestito il laboratorio del liutaio Raffaele Vaccari, costruttore di violini originario di Lentigione, una frazione di Brescello. Vetrine con attrezzi, forme per strumenti e un ricco materiale fotografico ne documentano la produzione, diffusa a livello internazionale. Una mostra antologica permanente di fotografie, scritti, disegni di Guareschi e dei relativi filmati è allestita, per volontà dei figli, presso il Centro Studi di Busseto dedicato allo scrittore parmense.

Brescello

Brescello

Brescello (Barsèl nel dialetto locale, Bersèl in dialetto reggiano) è un comune italiano di 5.504 abitanti della provincia di Reggio Emilia, in Emilia-Romagna. È famoso per i film di don Camillo girati appunto a Brescello (ovviamente...

Booking.com