Presentazione del libro "Santi patroni in Puglia e in Italia meridionale in età moderna. Modelli in legno, tecniche e pratiche cultuali" - ViaggiArt
Immagine non disponibile
Incontro-Presentazione

Presentazione del libro "Santi patroni in Puglia e in Italia meridionale in età moderna. Modelli in legno, tecniche e pratiche cultuali"

Immagine non disponibile. Copyright Altrama Italia SRL
martedì 22 maggio 2018
via Giandonato Rogadeo, 14, Bitonto, (Bari)
Presso la Galleria Nazionale della Puglia sarà presentato il libro Santi patroni in Puglia e in Italia meridionale in età moderna. Modelli in legno, tecniche e pratiche cultuali. Studi in ricordo di Vincenzo Pugliese, a cura di Isabella Di Liddo e Mimma Pasculli Ferrara (Università degli Studi di Bari Aldo Moro).

Il libro affronta il tema del culto dei santi patroni che, al di là di quelli delle ecclesiae majores, è un fenomeno post medievale collegato allo sviluppo della distrettuazione ecclesiastica pievana o parrocchiale e alla rete santuariale entro la quale si attestava la pietà popolare, con il suo bagaglio di riti e di preghiere. I 25 saggi, introdotti da Cosimo Damiano Fonseca, che compongono coralmente questo volume dalla Campania, Calabria, Basilicata alla Puglia  (E. Cattarini Lèger, R. Ramos Sosa, D. De Martino, G.G. Borrelli, G. Merola, M. Panarello, E. Acanfora, R. Casciaro, N. Barbone Pugliese, I. Di Liddo, A. Simonetti, T. Galiani, A. Latorre, S. Milillo, G. Schinco-C. Morra, G. De Pinto-M. Saccente, V. Fumarola, M. Pasculli Ferrara, P. Grimaldi, M. Mascolo, A. Disanto, R. Doronzo, F. De Nicolo, R. Zucaro-G. Iannone, D. Di Cagno), puntano l'attenzione sulle sculture in legno e sui ‘manichini vestiti’ dei santi patroni in Italia meridionale, con l'intento di studiare e valorizzare i santi pugliesi e napoletani e tutte le pratiche del rito sacro a essi legate, in particolar modo le processioni. Tali eventi non possono considerarsi avulsi dalla scultura, per la doppia valenza di espressione storico-artistica e di fenomeno cultuale, e sono oggi diventati oggetto di tutela con le recenti Convenzioni U.N.E.S.C.O.

Interventi:

- Nuccia Barbone Pugliese, direttore della Galleria Nazionale della Puglia
- Nicola Pice, presidente della Fondazione “De Palo-Ungaro”
- Mimma Pasculli Ferrara, professore di Storia dell’Arte moderna al Dipartimento di Lettere Lingue Arti dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari, Presidente del Centro Ricerche di Storia Religiosa di Puglia-Bari
- Stefano Milillo, presidente del Centro Ricerche Storia e Arte di Bitonto

Illustra il libro: Isabella Di Liddo, professore di Storia dell’Arte moderna al Dipartimento di Lettere Lingue Arti dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari

Bitonto

Bitonto

Bitonto è conosciuta come "Città degli ulivi" e "Città d'Arte" dal 2004. Gli estesi oliveti che la circondano hanno dato origine a una produzione rinomata già nel XIII secolo, che costituisce ancora oggi la più importante risorsa...

Booking.com