Mura Venete di Bergamo - ViaggiArt
Punto di Interesse

Mura Venete di Bergamo

Via Sotto Mura di Sant'Alessandro, Bergamo

Le Mura di Bergamo vennero costruite sotto la Repubblica di Venezia nel  XVI secolo, secondo il progetto di Bonaiuto Lorini, ingegnere al servizio di Venezia. La fortificazione si innestò sulle tracce di quella romana, tuttora visibili in alcuni punti. La struttura si sviluppa per oltre sei chilometri, includendo la cosiddetta “Strada coperta”, un camminamento utilizzato dalle pattuglie per la guardia, per un'altezza massima di cinquanta metri. La cinta si articolava in 14 baluardi, 2 piattaforme, 32 garitte, 100 aperture per bocche da fuoco, due polveriere e 4 porte: S. Agostino, S.  Giacomo, S. Alessandro e S. Lorenzo (ora Giuseppe Garibaldi). L'impianto militare prevedeva anche piccoli quartieri militari, tra cui l’importante “Forte di San Marco”, nella parte nord della città alta. Le Mura determinarono la fortificazione della “città alta”, isolandola dalla “città bassa”. A partire dagli anni ’70, le Mura Venete sono state restaurate, è oggi costituiscono una suggestiva e panoramica “passeggiata” per i turisti. Tre delle quattro porte d'ingresso sono attraversate dal traffico automobilistico, in particolare Porta S. Agostino, ingresso principale alla “città alta”. 

Info:

Nel week end l’intero perimetro delle Mura è isola pedonale.

La visita ai sotterranei è possibile su prenotazione, contattando il gruppo speleologico “Le Nottole”.

Nel mese di maggio, lungo le Mura si tiene la “Soap Box Rally”, gara di macchine in legno.
 

Bergamo

Bergamo

Bergamo è tradizionalmente suddivisa in "Città Alta", cinta da mura e posta in posizione più elevata, e "Città Bassa", resa in parte più moderna da alcuni interventi di urbanizzazione. Bergamo Alta è una citt...

Booking.com