Capodanno alternativo: dall’igloo al faro - ViaggiArt
Destinazioni

Capodanno alternativo: dall’igloo al faro

CC BY
1 anno fa
Auronzo di Cadore, (Belluno)

Capodanno è ormai alle porte, ma se non avete voglia di festeggiarlo nel solco della tradizione non tutto è perduto: ViaggiArt vi propone qualche alternativa originale senza bisogno di andare all’estero.

 

San Silvestro in un igloo

Avete mai pensato di passare il Capodanno in un igloo? L’idea è allettante, soprattutto se si è in coppia: salutare il 2017 in un caldo abbraccio di pellicce e candele, circondati da neve e ghiaccio, in un’atmosfera da fiaba. Tranquilli, non vi mandiamo al Polo ma…in Friuli!

A Misurina, deliziosa località turistica tra le Dolomiti, a pochi chilometri da Cortina d’Ampezzo, si trova infatti l’Igloo Village, un vero e proprio villaggio di igloo, all’interno dei quali la temperatura non scende mai al di sotto dello zero e, a dispetto di quanto si possa immaginare, si vive in modo confortevole, con tutta la dotazione del caso: sacco a pelo, pila frontale e…borse dell’acqua calda!

Nell’igloo si trascorre solo la notte. La colazione e i pasti sono serviti al caldo, nell’hotel adiacente che fa da base per qualsiasi evenienza e organizza aperitivi alcolici e fonduta-party.

Passare la notte di San Silvestro tra i ghiacci è un’esperienza unica e forte, che consigliamo a chi possiede spirito d’avventura e confidenza con la neve.

 

L’alba del 2017 vista da un faro

Volete essere i primi a veder sorgere il sole del 2017? Uno dei punti più suggestivi per ammirare l’alba del primo dell’anno si trova in Salento, al faro di Otranto.

Al Faro di Punta Palascia, una delle zone più belle e incontaminate di Otranto, l’anno nuovo arriva prima che nel resto d’Italia.

Costruito nel 1867 in cima a una ripida scogliera a picco sul mare, che secondo le convenzioni nautiche è il punto spartiacque tra il Mar Ionio e l’Adriatico, il faro offre un panorama straordinario, col mare che sfuma nel cielo.

Trascorrere il Capodanno in questo luogo, raggiungibile attraverso una stradina che si inerpica tra le rocce e i profumi della macchia mediterranea, è un’emozione irripetibile, che consente di abbracciare con lo sguardo la costa balcanica e le isole greche.

Secondo la tradizione, chiunque si trovi qui a salutare il primo sole del nuovo anno avrà un futuro felice e pieno di belle sorprese!

 

Redazione

 

PhCredits:kotenko/123rf

Auronzo di Cadore

Auronzo di Cadore

Auronzo di Cadore (Aurònžo o Aurònže in ladino) è un comune italiano di 3.536 abitanti della provincia di Belluno in Veneto. Geografia fisica Il Comune di Auronzo si estende su un'area molto vasta, che comprende anche Misurina col...

Booking.com