Immagine non disponibile c
Museo

Lapidario di Ascoli Piceno

Piazza Arringo, 7, Ascoli Piceno

La raccolta comprende iscrizioni, lapidi, stemmi e sculture provenienti dalla città di Ascoli Piceno, raccolte a partire dal 1860 da Giulio Gabrielli. Tra i reperti di maggiore interesse si segnalano due sarcofagi romani, le finestre longobarde provenienti dalla Chiesa di Sant'Ilario, alcuni capitelli romanici appartenuti alla Cripta della Cattedrale di Ascoli, frammenti di plutei altomedievali intagliati con elementi fitomorfi, stemmi e iscrizioni medievali e rinascimentali.

Potrebbero interessarti