• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Area Archeologica

Santa Reparata

Piazza del Duomo, 5, Firenze Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Tra il 1965 e il 1973 una campagna di scavi eseguita sotto la Cattedrale di Santa Maria del Fiore ha portato in luce i resti dell'antica Basilica di Santa Reparata, la testimonianza più sicura della prima cristianità a Firenze (405 circa) e tra i più grandi complessi paleocristiani della Tuscia. La pianta era a tre navate, con colonnati che delimitavano quella centrale e un recinto di transenne che separava il coro absidato e l'area di culto dalla zona pubblica. Ricostruita in epoca carolingia, Santa Reparata mantenne l'impostazione precedente con l'aggiunta di due cappelle laterali, una piccola cripta e un nuovo pavimento. Successivi rifacimenti tennero in vita Santa Reparata fino al 1379, anno in cui fu definitivamente abbattuta per far posto alla nuova Cattedrale. I resti della chiesa sono tuttora visibili nei sotterranei del Duomo, imboccando una scala che scende agli scavi, una vasta area aperta al pubblico nel 1974. Qui è possibile ammirare numerosi resti di mura e pavimenti di case romane; un affresco fiorentino della metà del XIV secolo e numerose lastre tombali, inclusa quella di Filippo Brunelleschi.

Info:

Tutti i giorni 10:00/17:00. Biglietto 15 €

Entrata dall'interno della Cattedrale, navata centrale.

Potrebbero interessarti