• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Sbarco sulla Luna, festa a JFK Library c
Ansa

Sbarco sulla Luna, festa a JFK Library

BOSTON - Una semplice app per diventare un astronauta per un giorno e immergersi nella celebre missione Apollo 11, seguendo il lancio e l'atterraggio sulla Luna, interagendo con una replica virtuale del razzo Saturn V, in una straordinaria esperienza di realtà aumentata fruibile da ogni parte del mondo; e poi laboratori con gli studenti delle scuole e conferenze con scienziati ed esperti della Nasa, per rendere omaggio alla realizzazione di un sogno che sembrava impossibile e che ha cambiato per sempre la storia americana. Il prossimo luglio sarà una grande festa alla John Fitzgerald Kennedy Presidential Library and Museum di Boston, dove il 50/o anniversario dello sbarco sulla Luna, avvenuto il 20 luglio 1969, verrà celebrato con un ricco calendario di eventi, ricordando anche la politica di JFK. Per tutti gli appassionati di spazio, tecnologia e storia un appuntamento da non perdere, soprattutto nel giorno preciso dello sbarco, quando la biblioteca organizzerà, in linea con quanto avverrà in tutti gli Stati Uniti, tante attività ed eventi dedicati. Le celebrazioni, che la John F. Kennedy Library Foundation allestirà grazie al contributo di 1,5 milioni di dollari stanziato dalla società di cybersecurity Raytheon, offriranno ai visitatori l'opportunità di conoscere da vicino la figura umana e politica di John F. Kennedy, il 35/o amatissimo presidente statunitense che nel 1961 sfidò la nazione a compiere l'impresa del secolo, far sbarcare un uomo sulla Luna prima della fine degli anni '60. Solo dopo 8 anni, gli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin posarono per primi i piedi sulla Luna, e resero realtà il sogno visionario del Presidente. Nello straordinario edificio progettato dal grande architetto I.M. Pei e situato a Columbia Point in uno spettacolare parco di oltre 4 ettari di parco affacciato sul mare e sulla città di Boston, tutto parla di JFK: se la Biblioteca rappresenta con i suoi documenti una delle fonti più importanti per gli studi della storia Americana del 20° secolo, il museo ricostruisce per il pubblico i 1000 giorni della presidenza Kennedy, raccontando molto dei suoi progetti politici, della sua fiducia nell'uomo e nella scienza, dell'impegno per i più deboli, delle difficoltà affrontate e della sua vita privata, dalla gioventù alla guerra alla storia d'amore con la moglie Jacqueline all'assassinio avvenuto nel 1963. Il pubblico si emozionerà a vedere i video originali e i tanti oggetti personali di JFK e della sua famiglia (anche mobili, gioielli e vestiti di Jackie), le fotografie di momenti privati e pubblici, la ricostruzione degli ambienti della Casa Bianca. Fino al 28 novembre poi proseguirà anche la speciale mostra commemorativa dei 100 anni dalla nascita del presidente: inaugurata nel 2017, l'esposizione, dal titolo "JFK 100-Milestones and Mementos", è una cronaca in 100 tappe della carriera politica e della vita privata attraverso documenti e oggetti (alcuni mai esposti) che completano e arricchiscono il racconto della mostra permanente. Il museo è raggiungibile comodamente con uno shuttle gratuito dalla fermata della metropolitana linea rossa JFK/UMass. Tutte le informazioni su jfklibrary.org.    
Leggi l'articolo completo su ANSA.it

Potrebbero interessarti