Medio Alto Agordino, la meraviglia delle Dolomiti venete c
Ansa

Medio Alto Agordino, la meraviglia delle Dolomiti venete

BELLUNO - Da una parte ci sono politici e pubblicitari che si contendono a colpi di spot la primazia sulle Dolomiti, ultimo il caso al Bit sulle "montagne di Venezia", dall'altra un gruppo di sindaci montani che si rimbocca le maniche e si lancia in una proposta autonoma e autentica di marketing per rilanciare il proprio territorio. Ci hanno pensato i primi cittadini dei comuni del Medio Alto Agordino, un territorio compreso tra rinomati passi delle Dolomiti e su cui svettano, imponenti e spettacolari, i ghiacci della Marmolada. Con la stessa determinazione con cui si sono scrollati di dosso la grande paura e le conseguenze della alluvione e del vento che lo scorso 29 ottobre hanno spazzato via 28 mila ettari di bosco e danneggiato chilometri di strade e sentieri di montagna, hanno ripreso il cammino avviato per il rilancio del territorio attraverso un progetto di marketng turistico che punta tutto sulla natura incontaminata e su un paesaggio ancora unico. Un atout che puo' vantare un considerevole numero di luoghi perla inseriti dall' Unesco tra i patrimoni universali dell'umanità: dalla Marmolada al monte Civetta, dal parco dei Serrai - la gola distrutta dall'alluvione ma in via di risistemazione - all'adiacente villagio di Sottoguda inserito tra i borghi piu belli d'Italia. La scommessa è quella di diversificare l'offerta rispetto a quella delle vallate vicine, già molto frequentate dal turismo di massa, puntando sulla dimensione autentica, sul contatto diretto con madre natura, su ampi spazi ancora tutti da scoprire, dove poter praticare tutti gli sport o anche semplicemente ambire ad una vacanza green in famiglia. A rilanciare le potenzialità di questo territorio in fermento sono direttamente operatori e le comunità locali grazie anche all' utilizzo del Fondo comuni confinanti ideato anche per queste finalità di rilancio territoriale . Si sono radunati attorno all'iniziativa "Dolomites Maadness - Hosted by Nature", un progetto di marketing territoriale per promuovere e facilitare l’incontro fra domanda e offerta nei comuni di Rocca Pietore, Alleghe, Cencenighe, Colle Santa Lucia, Livinallongo del Col di Lana, San Tomaso e Taibon. Territori che sono anche pieni di tradizioni culturali e folkloristiche , di memorie storiche (tra tutte il museo della grande Guerra in cima alla Marmolada) ma ricchi anche di impianti sciistici e siti straordinari per alpinisti ed escursionisti, con mete già conosciute come quella di Alleghe ed altre tutte da scoprire. In estate e in inverno.
Leggi l'articolo completo su ANSA.it

Potrebbero interessarti