La natura di Arp alla Guggenheim Venezia c
Ansa

La natura di Arp alla Guggenheim Venezia

VENEZIA - "La prima cosa che comprai per la mia collezione fu un bronzo di Jean Arp". PeggyGuggenheim ricorda così nella sua autobiografia, "Una vita per l'arte" (Rizzoli), l'acquisto di unapiccola scultura, "Testa e conchiglia" (1933). A Questa se ne aggiunsero nel tempo altre sei el'artista nato a Strasburgo fu ospite in più occasioni della mecenate e collezionista statunitensenel suo palazzo sul Canal Grande, a Venezia. Arp è ora protagonista della mostra, dal 13 aprile al 2settembre, alla Collezione Guggenheim.   "La natura di Arp", a cura di Catherine Craft e organizzata dal Nasher Sculpture Center diDallas, prima sede espositiva della mostra, è centrata sulla vasta produzione dell'artistafranco-tedesco Jean (Hans) Arp (1886-1966), caratterizzata da approccio sperimentale alla creazionee il ripensamento radicale delle forme d'arte tradizionali. Un aspetto - come è stato sottolineato -che "lo hanno reso uno degli artisti più influenti del Novecento".   
Leggi l'articolo completo su ANSA.it

Potrebbero interessarti