Piscina romana
Area Archeologica

Sito archeologico della Piscina romana

Piscina romana.
Palazzo Valbusa: Corso Bagni, 12, Acqui Terme, (Alessandria)

La grande piscina è parte di un vasto complesso termale risalente all'età imperiale, i cui resti sono stati individuati presso I'attuale Corso Bagni. Ritrovata nel 1913 durante la costruzione dei nuovi portici, la struttura fu esplorata solo parzialmente prima di essere in parte reinterrata ed in parte inglobata nella nuova costruzione. Ulteriori scavi effettuati negli anni '70 evidenziarono la presenza di altre notevoli strutture, parti di un complesso termale verso nord. Tale complesso occupava una superficie considerevole, ma è in gran parte nascosto dall zona in età moderna. La vasca, scavata direttamente nella roccia e chiusa da un poderoso muro perimetrale in scaglie di pietra, era accessibile su tutti i lati, costeggiata da un largo corridoio. La piscina, approvvigionata dall'acqua della sorgente "Bollente", era coperta a volta e svolgeva la funzione di grande calidarium, ambiente riscaldato artificialmente in cui prendere bagni caldi. La piscina era rifinita con materiali di pregio: fondo e gradini con piastrelle di marmo bianco e colorato proveniente dalla Grecia o dall'Asia Minore.

Info:

Sabato e domenica 15:30/17:30.

Acqui Terme

Acqui Terme

Acqui Terme (Àich, Òich oppure Näich in piemontese; Aquae Statiellae o Aquae Statiellorum in latino) è un comune italiano di 20.566 abitanti della provincia di Alessandria, in Piemonte. Geografia Acqui Terme sorge nella zona...

Booking.com