Il 'Rinascimento' visto da Matera c
Ansa

Il 'Rinascimento' visto da Matera

MATERA - "Uno sforzo ciclopico, per una mostra unica, frutto di un intenso lavoro di rete che faràscoprire a studiosi e al pubblico che verranno a Matera, Capitale europea della cultura 2019, unapagina di storia, arte e relazione del Rinascimento italiano nel Sud e nel rapporto con l'areamediterranea". Così il segretario generale del Ministero per i Beni culturali, Giovanni Panebianco,in rappresentanza del Ministro Alberto Bonisoli, ha commentato l'inaugurazione a Palazzo Lanfranchidella mostra "Rinascimento visto da Sud. Matera, l'Italia e il Mediterraneo tra '400 e '500"(visitabile fino al 19 luglio). La seconda grande mostra dell'anno da Capitale, realizzata con ilsupporto della Fondazione "Matera-Basilicata 2019", raccoglie con un allestimento improntato sullerotte commerciali e culturali dell'epoca - nel periodo compreso tra il regno di Renato d'Angiò e laconquista da parte di Carlo V di Tunisi - circa 250 opere provenienti da musei italiani e stranieri:la fioritura artistica e culturale che ha caratterizzato l'Italia meridionale. Sono esposte tele esculture di grandi artisti, miniature, medaglie, arazzi, tessuti, libri, carte geografiche (comequella davvero rara di Alberto di Canepa del 1480) strumenti di navigazione che illustrano unastoria e un'epoca sviluppatesi in maniera diversa e nel contesto dell'area mediterranea rispetto aquella più conosciuta di centri come Venezia, Firenze, Roma e Milano. Il direttore della Fondazione,Paolo Verri, ha annunciato l'attivazione da domani di un passaporto-biglietto giornaliero da 10 euro(rispetto ai 19 dell'abbonamento annuale e ai 12 euro per i residenti in Basilicata) che consentiràdi visitare, tra l'altro anche la prima grande mostra di Matera 2019, "Ars Excavandi", allestita almuseo archeologico "Domenico Ridola" di Matera oltre a iniziative programmate dalla Fondazione. Ilnuovo biglietto-passaporto sarà in vendita presso il botteghino di Palazzo Lanfranchi.
Leggi l'articolo completo su ANSA.it

Potrebbero interessarti